c

Cum sociis Theme natoque penatibus et magnis dis parturie montes, nascetur ridiculus mus. Curabitur ullamcorper id ultricies nisi.

1-677-124-44227 184 Main Collins Street, West Victoria 8007 Mon - Sat 8.00 - 18.00, Sunday CLOSED
Follow Us

Scopriamo insieme di cosa si tratta e come può essere utilizzato dalle donne in sala attrezzi Cos'è il PHA? PHA, acronimo del nome inglese "Peripheral Heart Action Training" (tradotto: azione periferica del cuore), è il nome di un allenamento total body finalizzato alla cultura estetica. Quello del Peripheral Heart Action Training non è un sistema di recente concezione, anche se i principi su cui si basa rimangono ancora piuttosto quotati. Concepito da Arthur H. Steinhaus con il nome di "Sequence System", esplose negli anni '60 grazie alla testimonianza di Bob Gajdav – ex Mr America (Amateur Athletic Union,

Se il mese di settembre ci ricorda ancora l’estate e non abbiamo trovato il giusto stimolo per ricominciare ad allenarsi, con ottobre non ci sono scuse. Tutti i corsi fitness sono iniziati, in sala attrezzi troverai persone nuove da conoscere o vecchi amici da ritrovare. Ecco perché ottobre è il mese giusto ricominciare ad andare in palestra, ma non solo! Vediamo insieme i cinque motivi per cui, tornare ad allenarsi è un regalo che fate a voi stessi! Gli allenamenti in palestra, quando bisogna ricominciare dopo qualche mese di stop, o

Che cos'è l'Interval Walking? Con il termine Interval Walking si intende una camminata a intervalli. Per eseguirla è sufficiente camminare a ritmo medio basso e accelerare per brevi sprint a cadenza periodica, della durata variabile ma solitamente compresa tra i trenta secondi e i due minuti. Dopo lo sprint, senza fermarsi, si torna gradatamente al ritmo di camminata iniziale e ci si prepara all'accelerazione successiva. Per quanto riguarda la velocità della fase intensa, non ne esiste una specifica e adatta a tutti ma dipende dal livello di preparazione atletica di ognuno. Tuttavia il fattore più importante dell'Interval Walking é la differenza d'intensità tra la camminata

Ecco i nostri consigli per praticare senza problemi tutti gli sport estivi che amate di più! Corsa, bicicletta, camminate in montagna o sulla spiaggia, tennis, calcetto e padel sono solo alcune delle attività che ci terranno occupati e in forma durante questa estate. Tuttavia per essere performanti e godere appieno del piacere di fare sport occorre tenere sempre presenti due aspetti fondamentali: una corretta idratazione e il rispetto dei tempi della digestione (soprattutto in vacanza quando ci lasciamo andare a piccoli peccati di gola). Bere sempre, prima, durante e dopo, allenarsi lontano dai

È uno degli attrezzi più funzionali, versatili ed economici sul mercato, permettono di eseguire una miriade di esercizi, possono essere usati ovunque e possono rendere la nostra muscolatura più tonica. Siamo sempre stati abituati a vederli e ad utilizzarli, spero non per tutti, nelle fasi di riabilitazione e rieducazione utilizzando i classici theraband di differenti colori e resistenze però online e nei negozi si possono trovare elastici di tutti i tipi: grandi e piccoli, loopband, con o senza maniglie, con i ganci, con supporti tipo piccole barre, ecc., questo perché un

Sit up, crunch, leg raise e plank sono 4 esercizi per allenare i nostri addominali, ma come possiamo utilizzarli per renderli veramente efficaci? Proviamo con una “challenge” I consigli della rete Su internet possiamo trovare tantissime proposte di allenamento per gli addominali, workout proposti con tutte le metodologie ad anche a quelle che vengono chiamate “fitness challenge”. Vogliamo fermarci su queste ultime perché fondamentalmente sono delle progressioni di allenamento applicate in un periodo di tempo determinato. Ci spieghiamo meglio. La challenge propone un allenamento tendenzialmente con una sequenza standard di esercizi dove

Scopriamo le caratteristiche di uno dei più classici allenamenti ad alta intensità Tradotto letteralmente significa “ogni minuto al minuto” ma se volessimo essere ancora più semplici basterebbe dire “ad ogni minuto parti con l’ esercizio” ed effettivamente, seppur molto “grezza” e non letterale, può risultare la spiegazione più rapida e migliore che possiamo dare del metodo EMOM. In effetti, in maniera molto pratica basta scegliere l’esercizio o gli esercizi che vogliamo eseguire, come vogliamo eseguirli (numero di ripetizioni, sovraccarico o meno, cosa vogliamo stimolare, ecc), quanto tempo vogliamo dedicare al workout